Materasso Antidecubito – Agevolazioni

Materasso Antidecubito – Agevolazioni

Se si ha il bisogno di acquistare un materasso antidecubito, con questo articolo scopriremo la possibilità di ottenere aiuti economici e detrazioni fiscali dallo Stato.

Il vantaggio di chi acquista i materassi antidecubito, ovvero dispositivi medici certificati, studiati per venire incontro a chi è costretto a passare la maggior parte del suo tempo immobile a letto, in Italia sono convenzionati dallo Sistema sanitario pubblico.

Ovviamente c’è da documentarsi per ben perché per ottenere agevolazioni per i materassi e la detrazione fiscale dell’acquisto, bisogna essere in possesso di specifiche certificazioni mediche e quindi poi andar incontro a un percorso burocratico ben preciso. Scopriamo dunque che passaggi bisogna effettuare per ottenere un rimborso sull’acquisto del materasso antidecubito.

Prima però chiariamo che un materasso antidecubito rientra in quella categoria specifica di dispositivi ortopedici che possono essere soggetti a questo tipo di agevolazioni, questo perché non tutti i dispositivi medici fanno possono accedere a questa convenzione. Un materasso antidecubito è un dispositivo medico a tutti gli effetti, disegnato per prevenire e curare piaghe da decubito. Capita che purtroppo una persona è costretta a restare a letto distesa per un tempo molto lungo, spesso mesi ma anche anni. In questa posizione la respirazione e la circolazione sanguigna non effettuano il loro ordinario lavoro nella normalità ma vengono compromessi a causa della lunga permanenza in una determinata posizione. Un materasso antidecubito riduce la pressione di contatto, l’attrito e aiuta a mantenere una postura sostenuta, facilitando la traspirazione ed evitando il ristagno di liquidi e sudore.

Un materasso del genere può essere anche costoso, ma lo Stato Italiano ne consente la detrazione fino a un tetto massimo di 10 mila euro.

Documenti necessari per ottenere l’agevolazione

Per accedere al vantaggio del rimborso dopo aver acquistato un materasso antidecubito, richiedi e conserva i seguenti documenti:

  • Fattura: è importante conservare la prova d’acquisto intestata all’acquirente che decide di fare richiesta di rimborso;
  • La prescrizione medica: è necessario quindi un documento scritto dal proprio medico dove viene indicato la necessità, e quindi la richiesta, di un materasso antidecubito;
  • Chi non può beneficiare della prescrizione medica può provare a domandare rimborso con una domanda scritta in autocertificazione e documento di identità del richiedente. Nell’autocertificazione vanno indicati il nome del paziente che beneficerà del materasso e le ragioni mediche per cui se ne richiede l’acquisto.
2020-09-21T14:48:46+02:00

Scritto da:

Scrivi un commento

Open chat
Powered by